Servizio Fitosanitario

Utilizzo dei fitofarmaci

Scritto il 16/05/2018
da Amministratore


Regolamento per l'utilizzo non professionale dei fitofarmaci

Si comunica sulla G.U. n.88 del 16 aprile 2018 è stato pubblicato il DM n.33 del 22 gennaio 2018 “Regolamento sulle misure e sui requisiti dei prodotti fitosanitari per un uso sicuro da parte degli utilizzatori non professionali”.

Gli utilizzatori non professionali sono persone che utilizzano i prodotti fitosanitari nel corso di un’attività non professionale per il trattamento di piante sia ornamentali che edibili, non destinate alla commercializzazione come pianta intera o parti di essa.

Il prodotto fitosanitario per uso non professionale (PFnP):

  1. può essere acquistato ed utilizzato anche da persone prive di abilitazione all’acquisto e all’utilizzo dei prodotti fitosanitari;
  2. non richiede l’uso di dispositivi di protezione individuale (DPI);
  3. sono immessi in commercio come pronti all’uso o come preparati da diluire in acqua e in imballaggi di piccole taglie.

I prodotti fitosanitari per uso non professionale si distinguono in:

  1. PFnPO: Prodotti destinati esclusivamente alla difesa fitosanitaria di piante ornamentali in appartamento, balcone, giardino domestico e per il diserbo di giardini, viali ecc.;
  2. PFnPE: Prodotti destinati alla difesa fitosanitaria di piante edibili, destinate al consumo alimentare come pianta intera o parte di essa compresi i frutti e il diserbo all’interno della zona coltivata. Questi prodotti possono essere utilizzati per gli usi di cui al punto 1)

I p.f. per uso non professionale riportano in etichetta la dicitura “Prodotto fitosanitario destinato agli utilizzatori non professionali” e le sigle PFnPO e PFnPE inserite dopo la denominazione commerciale.

I rivenditori sono tenuti informare in maniera adeguata gli utilizzatori non professionali sui rischi connessi all’uso di tali prodotti, sui pericoli connessi all’esposizione e sul corretto stoccaggio, manipolazione, applicazione e smaltimento sicuro degli stessi, anche attraverso apposita cartellonistica.


Decreto n.33 del 22 gennaio 2018.pdf Decreto n.33 del 22 gennaio 2018