Servizio Fitosanitario

Avviso

Scritto il 13/03/2018
da Amministratore


Azioni di potenziamento delle attività di sorveglianza, ricerca, sperimentazione, monitoraggio e formazione in campo fitosanitario.

Sin dal 2010 è stato previsto un coordinamento tra la Regione Campania e le principali Istituzioni scientifiche che operano sul territorio regionale, attivando così uno specifico Protocollo d'Intesa che ha portato alla costituzione della "Unità Regionale di Coordinamento Fitosanitario" (URCoFi).

L'intesa vede il coinvolgimento del Dipartimento di Agraria di Portici - Università degli Studi di Napoli Federico II, il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) con il suo Istituto per la Protezione Sostenibile delle Piante di Portici, il Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l'Analisi dell'Economia Agraria (CREA).

Nell'ambito delle competenze affidate ai Servizi fitosanitari regionali dal Decreto Legislativo 19 agosto 2005, n. 214 ed in attuazione del predetto Protocollo di intesa sono state individuate le attività di interesse comune che hanno portato alla redazione del "Piano d'azione fitosanitario regionale" - 2018, approvato con Decreto regionale dirigenziale n. 12 del 23/02/2018 e pubblicato sul BURC n. 18 del 26/02/2018.

Tale Piano intende dare una risposta al crescente rischio fitosanitario connesso all'introduzione e alla diffusione di nuovi organismi nocivi sul territorio nazionale e regionale, prevedendo il rafforzamento delle attività  di controllo sulle merci in importazione e di sorveglianza del territorio. Nel contempo queste attività comuni si prefiggono di dare delle risposte più certe e più rapide per far fronte alle emergenti problematiche fitosanitarie.

Con lo stesso Piano è stato approvato anche il "Progetto speciale castagno" predisposto in attuazione dell'art. 13 della  L.R. 3/2017, finalizzato alla tutela e valorizzazione del comparto castanicolo campano che soffre di una particolare crisi dovuta soprattutto alle ripetute infestazioni di Cinipide galligeno del castagno


DRD_12-23-02-18.pdf DRD_12-23-02-18